Comunicati stampa

1 marzo 2022

Il Festival dello Sport torna a Trento

Il Festival dello Sport, con il titolo “Momenti di gloria", torna a Trento dal 22 al 25 Settembre, organizzato da La Gazzetta dello Sport e da Trentino Marketing, con la Provincia autonoma di Trento, Comune di Trento, Apt di Trento e con il patrocinio del CONI e del Comitato Italiano Paralimpico. Dopo il successo delle precedenti edizioni torna, per il quinto anno, l’appuntamento sportivo e culturale che ospiterà tantissimi eventi, condotti dalle firme di Gazzetta con una sfilata di stelle e protagonisti del grande sport nazionale e internazionale. Sono stati quattro anni di successi con 3 edizioni on field, un’edizione speciale digilive, 150mila visitatori a Trento, 470 eventi, 1000 ospiti e 28 milioni di video views su gazzetta.it, ilfestivaldellosport.it e sui social. Il Festival dello Sport riapre le porte di Trento, riaccende i motori nelle sue strade, torna nelle piazze e nei teatri, nei musei, nei cortili e nei palazzi storici. Tornano così i talk, i dibattiti, gli eventi live ed i camp: tanti gli appuntamenti indoor e le attività outdoor. Confermati nelle piazze i camp che, realizzati in collaborazione con le federazioni e le associazioni locali dei vari sport, quest’anno saranno dedicati all’arrampicata, al basket, al volley, al padel e alle bici bmx. Non mancheranno i laboratori dedicati al tema “Sport & Salute”, seminari, workshop ed esposizioni delle più innovative tecnologie connesse al benessere della persona in campo sportivo e il book store che accoglierà grandi nomi della cultura e dell’attualità attorno a libri che raccontano le storie dei protagonisti dello sport di tutti i tempi.

7 ottobre 2021

Trento città della salute, l'importanza della prevenzione

Un impegno di tutta la comunità: cittadini, istituzioni, associazionismo e comitati, come il Coni, che hanno un'attenzione particolare verso la pratica sportiva. È soprattutto questo il significato della candidatura di Trento a Città della Salute, un progetto che implica una serie di azioni collettive e comportamenti individuali che possono portare a vivere non solo il capoluogo, ma tutto il territorio in modo più sano e sostenibile. Ne hanno parlato nel tardo pomeriggio di oggi nell'ambito del Festival dello sport, in un incontro moderato dal direttore dell'Adige Alberto Faustini, il sindaco di Trento e l'assessore provinciale alla salute, politiche sociali, disabilità e famiglia, assieme all'epidemiologa e funzionaria della Regione Emilia-Romagna Paola Angelini e all'esperta dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, coordinatrice delle attività OMS Europa sullo sviluppo sostenibile e la salute Bettina Menne. Presente anche il vicepresidente del CONI Trento e presidente della Federazione Medico Sportiva Paolo Crepaz e il campione Maurizio Fondriest, che ha portato la propria esperienza e alcuni spunti per accompagnare le persone di ogni età nell'attività motoria e nel mangiare sano, a chilometro zero. L'assessore alla salute della Provincia autonoma di Trento ha posto l'accento sull'importanza della prevenzione: "Viviamo una stagione che ha messo a dura prova il ruolo attivo di una comunità, ma dobbiamo continuare a confrontarci con le varie componenti che possono contribuire a realizzare una vera prevenzione: i Comuni, la scuola, il mondo dello sport. È quanto abbiamo pensato con il Piano Prevenzione 2020-2025 e con alcune azioni concrete. Come la presenza nei distributori automatici in ospedale di cibo sano e a chilometro zero: un esempio di cosa vuol dire proporre stili di vita più sani".

6 ottobre 2021

Festival dello Sport: sui prati del MUSE quattro giorni dedicati a “Sport, tecnologia, salute e sicurezza”

Dall’importanza delle acque termali per la cura e la riabilitazione degli atleti, alle ultime novità provenienti dal mondo dell’e-bike; dal nordic walking come disciplina che migliora l’allenamento aerobico, alla sicurezza sulle piste da sci. Di questo e molto altro si parlerà dal 7 al 10 ottobre sui prati del MUSE dove, in occasione del Festival dello Sport, Trentino Sviluppo e Fondazione Luigi Negrelli hanno organizzato una quattro giorni di approfondimento sul tema “Sport, tecnologia, salute e sicurezza”. Professionisti ed esperti nell’ambito medico, atleti e aziende proporranno temi importanti per migliorare la salute e fare attività sportiva in modo sicuro e corretto, grazie anche alle ultime novità in ambito tecnologico. Un palinsesto pensato per sensibilizzare sull’importanza di uno stile di vita sano e su come lo sport possa aiutare a mantenere corpo e mente in piena efficienza e armonia. Il programma, che prevede sia la presenza di stand fissi sui prati antistanti il museo, sia momenti di approfondimento attraverso workshop e dimostrazioni, è stato pensato per dare ampio spazio al pubblico, che potrà confrontarsi con gli specialisti del settore e trovare risposta alle proprie curiosità. Gli eventi in programma potranno erogare i crediti formativi per gli ingegneri iscritti all’Ordine professionale grazie alla Fondazione Negrelli, che da tempo investe nella valorizzazione del rapporto tra sport, prestazioni, performance e ingegneria in un’ottica mirata alla conoscenza e all’apprendimento.